Notturno Camden Lock – Modena City Rambelrs

Questa canzone mi ha sempre fatto un certo effetto… forse perché l’idea di partire e levarmi di torno per giocarmi tutto quello che sono per un qualcosa che non si sa mi ha sempre attirato… chissà… non è mai detto…

Intanto vi passo la canzone:

A volte il vento mi porta
le note di un flauto o il profumo di pioggia
e sogno di averti al mio fianco
ma so che l’oceano mi separa da te
Voglio stare un po’ seduto qui
a finire il mio bicchiere
e a guardare le barche addormentate
sulle acque del Regent’s Canal
da qui non si sente il traffico
che percorre la Camden High Street
solo il vento mi porta le voci degli uomini
di ritorno dall’ultimo pub
Il silenzio addormenta la grande città
che si culla sotto la luna
chiude gli occhi ai barboni nei sacchi a pelo
al riparo di Waterloo Bridge
calma il sonno degli immigrati
con le loro valigie disfatte
li riporta nel sogno
là dov’è il loro cuore
per le strade di Delhi o Tralee
E anch’io ti mando un pensiero
E un augurio di sonni tranquilli
Ma vorrei che potessi sederti al mio fianco
Sul pontile del Regent’s Canal
Bevo l’ultimo sorso e ritorno
alla stanza che da un po’ chiamo casa
e cammino leggero per non disturbare
la città che continua a dormire
i negozi e le banche chiuse
la Nothern Line silenziosa e deserta
le puttane a King’s Cross
finalmente struccate
a godersi la tranquillità
E anch’io mi addormento più calmo
E spero che ti ritroverò in sogno
E che cammineremo per mano nel sole
Sulle rive del Regent’s Canal

 

LINK

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...